Quarchatelier è un progetto, è un’idea, è uno studio. nel cuore della vecchia milano.

Nasce nel 2008.
La volontà è quella di unire due sensibilità, due visioni, diverse competenze,  capaci di creare progetti che diventino esperienze uniche ed esclusive.

Quarchatelier ogni progetto è una storia che deve essere raccontata

Dentro ogni spazio, ogni oggetto, c’è un piccolo racconto. Una piccola storia che guida i nostri progetti. Pensiamo ai luoghi, agli oggetti come a stati d’animo, li guardiamo per la loro “intenzione di portarci in un mondo ove è più importante la sensazione che non la realtà”.

Lavoriamo ad una sorta di “ergonomia emotiva”.

Ci soffermiamo su quelle qualità impalpabili che determinano la “personalità” di un oggetto o di un luogo: il contenuto poetico, immateriale che suggerisce e guida il posto che occuperà nelle vite e nelle storie delle persone che li sceglieranno. E’ su questo aspetto magico degli oggetti e degli spazi su cui ci soffermiamo, sulla relazione che potranno instaurare con chi sceglierà di possederne uno.

Ci occupiamo di

  • interior design
  • retail design
  • exhibit design
  • lighting design
  • styling 
  • strategic design
  • brand concept & communication

Il nostro metodo

Quarchatelier un’esperienza memorabile

Abbiamo sviluppato una metodologia di progetto ad hoc: un sistema di sinergie che si avvale di strumenti specializzati che guidano il processo creativo. Al centro c’è sempre la persona, la sua identità, i suoi comportamenti, i suoi bisogni. Poi ci sono le relazioni che costruiamo con gli oggetti e i luoghi.

E’ il progetto delle relazioni e dell’esperienza che vogliamo costruire dentro quello spazio a determinare la qualità di quel luogo, la sua funzione e la sua identità.

Aiutiamo i nostri clienti a crescere e ad innovare attraverso lo sviluppo tutti gli elementi che determinano la qualità dell’esperienza del loro cliente finale.

Lavoriamo sul significato, sul valore e sull’efficacia dell’offerta perchè, regalando al cliente finale un’esperienza memorabile, possiamo aumentare la riconoscibilità e la competitività dell’azienda sul mercato.

Quarchatelier un progetto tailor-made

Crediamo nella co-progettazione.

Il nostro cliente è parte integrante del processo e partecipa a tutte le nostre tappe.

 Il progetto, una volta concluso deve essere qualcosa che già gli appartiene, un territorio amico pronto per essere percorso, vissuto (usato).

 

 

Quarchatelier chi siamo

 

Simone Fumagalli
Si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano.
Dal 1998 collabora con importanti studi d’architettura milanesi e dal 1999 entra a far parte del team dello studio Matteo Thun & partners dove oltre a numerosi progetti in ambito retail, hospitality ed exhibit si specializza in lighting design.
Ha partecipato a progetti di rilievo quali il Seaside hotel di Amburgo, l’Hotel delle Terme di Merano, il Vigilus Mountain Resort e al Nohw hotel di Milano.
In ambito office si possono citare i progetti per la sede di Hugo Boss a Coldrerio in Svizzera e la sede per uffici di Binderholz in Germania.
In ambito retail si è occupato dellla realizzazione dei point of sale di Vodafone in italia.
Per prestigiosi marchi dell’illuminazione quali Artemide, Fontana Arte e Zumtobel ha sviluppato numerosi progetti di lampade.
Nel 2008 con Marina Del Monaco fonda lo studio QuarchAtelier dove si occupa dello sviluppo di numerosi progetti di interior.
Nel campo retail si possono citare la boutique di Diego Dolcini a Milano e i progetti di lighting per i negozi Twin Set in Italia.
Nel campo degli allestimenti creativi ha ideato numerosi progetti per Pirelli e Citroên.
Ha progettato anche diversi spazi dedicati all’hospitality, residenziali e per uffici, come la sede Gabesco coffee trading office di Milano e i nuovi spazi operativi WEspace e WE spece 2.0 di Logotel in via Ventura a Milano.

Marina Del Monaco
Si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano;
consegue due Master in interior design e in product design presso la Scuola Politecnica di Design di Milano.
Dal 1998 al 1999 vive e lavora a Londra dove collabora con lo studio MP associates partecipando al progetto per la nuova immagine dei negozi Burberry.
Dal 1999 collabora con importanti studi milanesi tra cui Cibic & partners.
Dal 2000 entra a far parte del team dello studio Matteo Thun & partners dove si occupa principalmente di interior architecture, retail system, exhibit e graphic identity; si possono citare gli allestimenti per Rapsel, Zucchetti, i negozi di Salmoiraghi&Viganò, Fila, Piaggio e altri spazi in ambito retail.
Dal 2004 affianca all’attività di progettazione la docenza allo IED di Milano.
Nel 2008 con Simone Fumagalli  fonda lo studio Quarchatelier dove si occupa dello sviluppo di numerosi concept store e interior project.
Ha realizzato la sede Beiersdorf a Milano, il lighting dei negozi Twin Set in varie città italiane e insieme con Logotel ha sviluppato i Bata concept store e il ”ma” fashion concept store.
Nel campo degli allestimenti creativi ha ideato numerosi progetti per Pirelli e Citroên.
Ha progettato numerosi spazi dedicati all’hospitality, residenziali e per uffici, come la sedeGabesco coffee trading office di Milano e i nuovi spazi operativi WEspace e WEspace 2.0 di Logotel in via Ventura a Milano.